Lettura collodiana 2021

Istituto di studi italiani

Data: 20/10/2021 / 18:30 - 19:30

Palazzo rosso - Aula A11

L’accesso all’evento è consentito ai partecipanti che presentano un certificato Covid e un documento di identità validi (a partire dai 16 anni). Tali documenti saranno verificati all'ingresso dell'aula.

 

Vega Tescari

Pinocchio oltreoceano

La prima traduzione in inglese di Pinocchio risale al 1892, ma è stata soprattutto la versione cinematografica di Walt Disney del 1940 ad aver fatto conoscere al grande pubblico americano la storia del burattino collodiano. Parte dal film e approda al testo originale anche l’incontro con Pinocchio da parte dello scrittore Paul Auster e dell’artista Jim Dine. Da un lato Auster, che nel suo The Invention of Solitude (1982) richiama Collodi per soffermarsi in particolare sull’episodio in cui Pinocchio salva Geppetto, sviluppando un’intensa e complessa riflessione sul rapporto padre-figlio che tocca la sua stessa biografia; dall’altro Jim Dine, artista poliedrico che a partire dagli anni ’90 ha spesso posto al centro delle sue opere Pinocchio, rappresentato attraverso molteplici forme espressive e materiali, dal disegno alla fotografia, dalla scultura all’incisione, dalla pittura alla poesia. Due traiettorie, quella di Auster e di Dine, non assimilabili ma che permettono di cogliere in modo efficace la fertilità dell’immaginario legato a Pinocchio, attorno a concetti chiave quali il gesto creativo, il divenire, il rapporto tra vita e morte.